Partnership

Ferdinando de Martino

Ferdinando de Martino è un giovane talento della musica classica, che è nato e vive a Napoli, Compositore, scrittore e artista poliedrico, ha trascorso gli anni di formazione seguendo un doppio binario: studi accademici di stampo tradizionale, in commistione con ricerca ed ascolto di tutto quanto l’oggetto “musica” possa offrire. Attualmente dirige il coro polifonico “Comtessa de Dia” e collabora, come direttore, con il “Quartetto Vocale Esedra”; è inoltre fondatore del “CERSIM” (Centro Ricerca Suoni e Immagini). Per maggiori informazioni si può consultare il sito www.comtessa-de-dia. info .

Per la sua intensa attività legata alla valorizzazione della storia e della cultura del territorio campano ha ricevuto il “Premio Miradois” 2011.

Le collaborazioni realizzate con l’Associazione hanno dato vita a due percorsi musicali identitari, per la riscoperta di personaggi ed epoche di assoluto rilievo nell’ambito della storia di Napoli.

ASCOLTANDO PERGOLESI
VISIONI DI SAN GIACOMO

“Gli abiti dello Spagnuolo” – Mostra di costumi napoletani dal Seicento all’Ottocento

La Mostra è un originale esperimento realizzato, al primo piano del Palazzo detto dello Spagnuolo (a via Vergini nel Rione Sanità), proponendo un’ampia selezione di abiti ed accessori artigianalmente creati su modelli originali del 1600, 1700 e 1800.

Gli ideatori (il prof. Massimo Perez, docente di Storia del Costume presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, e lo scenografo Clelio Alfinito) propongono al visitatore di ripercorrere la storia del Palazzo attraverso il particolare punto di vista degli abiti che, nel tempo, lo hanno reso grande ed indimenticabile. I modelli esposti sono opera di studenti e artigiani napoletani che, nell’ultimo decennio del 1900, diretti dal prof. Perez hanno confezionato vestiti ed accessori con stoffe di San Leucio e passamanerie pregiate curandone i minimi particolari e dettagli.

Gli abiti – pregevole espressione dell’arte del costume – fanno parte della collezione del Palazzo dello Spagnuolo, che si è andata progressivamente ingrandendosi ed impreziosendosi con la collaborazione degli stessi Perez ed Alfinito nonchè della costumista Francesca Romana Scudiero. Da anni, grazie anche alla bravura di note sartorie e calzaturifici campani, la collezione continua ad arricchirsi proprio in quei minimi particolari che – attraverso un attento lavoro di studio e ricerca – trasmettono agli abiti il fascino ed il piacere dell’epoca.

Visita la Mostra degli Abiti dello Spagnuolo